Hai bisogno di aiuto? Contattaci al Numero Verde 800.19.89.39 è gratuito
rucola-importanti-proprieta

Rucola e le sue importanti proprietà

La rucola o ruchetta, nome latino “eruca sativa”, da sempre famosa per le sue proprietà curative e nota fino dal tempo dei Romani per le sue virtù afrodisiache.
Oggi con il nome di rucola o ruchetta si intendono due piante diverse: 
– la verdura coltivata a foglie più larghe, ingrediente d’insalate, risotti, pasta e contorni di carne; 
– l’erba aromatica selvatica a foglie più piccole, che cresce spontanea nell’Italia mediterranea, dal livello del mare fino agli 800 m d’altezza. 

La rucola, è una pianta erbacea appartenente alla famiglia delle Brassicaceae (Cruciferae), a cui appartengono importanti virtù quali quelle di  stimolare l’appetito e migliorare la digestione; molto usata per l’astenia e per chi presenta una stanchezza psichica e fisica. Nei preparati erboristici e fitoterapici viene utilizzata per le sue proprietà di diuretico, di drenante, di purificante per il fegato e come aiuto dell’eliminazione dei gas intestinali oltre che come ottimo calmante per contrastare la tosse.

 

Valori nutrizionali (per 100 g) 

* Dati testudomaniac.com

** Dose Giornaliera Raccomandata

Cruda* DGR **
Energia 25 kcal
Proteine 2,58 g
Glucidi 3,65 g
Lipidi 0,66 g
Fibre 1,6 g 30 g
Sodio 27 mg
Potassio 369 mg 2 000 mg
Calcio 160 mg 800 mg
Ferro 1,46 mg 14 mg
Magnesio 47 mg 375 mg
Selenio 0,3 mg 55 µg
Vitamina C 15 mg 80 mg
Vitamina B5 0,437 mg 6 mg

 

Da un punto di vista alimentare, vi ricordo che contiene in particolare ferro, potassio, fosforo e calcio, e vitamina C.

Presenta un quantitativo di calorie molto basso, solo 25 kcal ogni 100 grammi, per tanto viene prevalentemente consumata in insalata, anche se è ottima anche cotta e comunque in campo alimentare la ritroviamo anche come base di molti liquori.
Al di là di tutte queste proprietà e benefici, è sconsigliato assumerla in grandi quantitativi poiché a dosi elevate produce un metabolita che ha effetti negativi ed irritanti sul nostro organismo. E’ infatti doveroso dire che la rucola se cotta e se mangiata da persone intolleranti a questo tipo di pianta, può addirittura diventare velenosa e come tale pericolosa per la vita. La cottura quindi compromette gli effetti positivi dell’assunzione di questa pianta, anche perchè se protratta per oltre i 30 minuti di tempo, la cottura distrugge le vitamine e “tiocinati” ovvero composti con alte proprietà antitumorali e antiossidanti.
proprieta-antitumorali-e-antiossidanti-rucola

Dott.ssa Valentina Fratoni 

FONTE:

http://nutrizionista-salute.blogspot.it/2015/03/cosa-si-sa-sulla-sideremia.html

Prenota ora

Non ci sono commenti

Posta un commento