Hai bisogno di aiuto? Contattaci al Numero Verde 800.19.89.39 è gratuito

L’ Osteoporosi : la nemica delle ossa

 

L’ osteoporosi è uno stato carenziale dell’osso, consistente in un impoverimento della sostanza fondamentale e del contenuto minerale di calcio. L’osteoporosi si manifesta quando perdiamo troppo tessuto osseo o ne produciamo troppo poco o le due condizioni sono presenti contemporaneamente nel nostro organismo. Come risultato le ossa diventano fragili e possono rompersi con una caduta o, nei casi più gravi, anche a seguito di azioni semplici, come starnutire o sbattere contro mobili.
Osteoporosi significa “ossa porose”. Se si guarda il tessuto osseo sano al microscopio, si osserva che parti di esso hanno l’aspetto di un nido d’ape. Se avete l’osteoporosi, i fori e gli spazi del nido d’ape sono molto più grandi di quanto non siano in un osso sano. Ciò significa che le ossa hanno perso densità o massa e che la struttura del tessuto osseo è diventata anormale. Quando le ossa diventano meno dense, diventano anche più deboli e più soggette a fratture.
L’osteoporosi è spesso denominata una “malattia silenziosa”, perché non si possono sentire le ossa sempre più deboli. La frattura è spesso il primo segno di osteoporosi oppure si può notare che la parte superiore della schiena è curva in avanti. Se si verifica perdita di altezza o la colonna vertebrale è curva, la malattia può essere già in uno stadio avanzato.
Uno studio condotto dall’Organizzazione Mondiale per la Sanità ha evidenziato che attualmente l’osteoporosi interessa oltre 75 milioni di persone in Europa, Stati Uniti e Giappone con un rischio stimato del 15% di andare incontro, nell’ arco della vita, ad una frattura vertebrale, del polso o dell’anca.
Si stima che in Italia l’osteoporosi colpisca circa 5.000.000 di persone, di cui l’80% è rappresentato da donne in postmenopausa. Ogni anno si registrano circa 80.000 fratture di femore, il 75% si verifica nella popolazione femminile e, di questa percentuale, il 94% avviene nelle donne con età > 65 anni. Il 90% delle fratture femorali è legato a una caduta e il rischio di cadute aumenta con l’età.

Le cause che portano all’ osteoporosi si possono distinguere in 3 grandi categorie:

La prima riguarda la mancanza di attività fisica e di Sole

La seconda le cattive abitudini alimentari e i vizi

La terza i fattori ormonali e genetici

 

Cerchi uno specialista per le tue ossa?? www.miagenda.it

Author Info

admin_blog

Non ci sono commenti

Posta un commento