Hai bisogno di aiuto? Contattaci al Numero Verde 800.19.89.39 è gratuito

FIMOSI: Cause, Diagnosi, Terapia.

Descrizione della patologia fimotica,sue cause e terapia. Si prendono in esame i quesiti più comunemente posti dai pazienti e i loro dubbi, nell’intenzione di una trattazione di interesse del tutto pratico.

La “fimosi” è un restringimento dell’orifizio prepuziale che rende impossibile o molto difficoltosa la retrazione del prepuzio sul glande.
Questo problema si accentua durante l’erezione compromettendo l’attività sessuale.
La fimosi può essere “SERRATA” quando la retrazione della cute prepuziale è del tutto “IMPOSSIBILE”, o “SUBCRITICA/PARZIALE”.

La fimosi è CONGENITA o ACQUISITA.
E’ CONGENITA quando si manifesta sin dalla nascita o nei primi anni di vita, ed è dovuta ad una sovrabbondanza della cute prepuziale.
E’ necessario tenere in considerazione che nei bambini piccoli può essere normale non poter retrarre facilmente il prepuzio; se non vi sono disturbi minzionali è opportuno attendere 2/3 anni prima di prendere provvedimenti chirurgici (circoncisione).
E’ ACQUISITA quando si manifesta in età adulta generalmente in seguito a :
– infezioni “fungine”(candidosi) o “batteriche” del prepuzio o del glande.
– lichen sclero-atrofico: malattia dermatologica di tipo infiammatorio cronico/progressivo “non contagiosa”.

– La cute prepuziale può presentarsi “arrossata” con modesto “bruciore” o “prurito”.
– Possono essere presenti “ragadi”(piccoli tagli) da cronico traumatismo,anche un po’ sanguinanti.
– Nel lichen sclero/atrofico il prepuzio è pallido poco /nulla elastico, le ragadi sono comuni.
– Difficoltà durante i rapporti.
– Difficoltà nella minzione nei casi più conclamati.

La visita medica è sufficiente per porre diagnosi senza ulteriori accertamenti.

Infezioni balano/prepuziali per impossibilità di eseguire una igiene intima corretta.
Parafimosi: se viene provocata una retrazione forzata della cute prepuziale si può verificare la formazione di un cercine stenotico con dolore e tumefazione che rende indispensabile una sollecita correzione chirurgica.

Nei primi anni di vita, nell’attesa di una possibile soluzione spontanea, è consigliabile non eseguire tentativi di retrarre il prepuzio forzatamente; i conseguenti microtraumi potrebbero essere causa di processi fibrotici che peggiorerebbero l’elasticità prepuziale.
La soluzione “GUARITIVA” è l’intervento di “CIRCONCISIONE”
L’intervento consiste nell’asportazione della cute prepuziale in misura totale o parziale.
L’atto operatorio ha una durata complessiva di circa 30 minuti.
Nel bambino è necessaria l’anestesia generale.
Nell’ adulto generalmente l’intervento si effettua in regime ambulatoriale o di Day Surgery; l’anestesia è LOCALE con applicazione di Crema Anestetica, rinforzata da infiltrazione anestetica Tronculare alla base del pene (come l’infiltrazione anestetica gengivale per una estrazione dentaria).
In genere non sono necessarie terapie antibiotiche nel postoperatorio né rimozione di punti poichè la sutura è eseguita con materiali riassorbibili.

 

Dott. Gabriele Fontana,

Primario Emerito di Urologia

 

PRENOTA ORA

Author Info

Medico Iscritto a Miagenda

Non ci sono commenti

Posta un commento